LETTURA CROMOTERAPICA

           tipi di personalità, colori,stagioni

 

COME SI LEGGE IL MANDALA
I Colori : il colore dona spessore emotivo all’esperienza e agisce a livello fisico e spirituale
La percezione di un colore evoca una risposta specifica a livello fisiologico, posturale, motorio, oltre che affettivo, ideativo e psicologico. Lo psicologo Max Luscher sostiene che nel vedere un colore non percepiamo solo una gamma di vibrazioni, ma anche ne viviamo, per lo più inconsciamente, l’effetto emotivo. Sempre secondo Luscher, il colore evoca risposte sensoriali e affettive a carattere universale. Jung sosteneva che i sentimenti si esprimevano attraverso i colori e che la totalità dei colori esprime la totalità psichica. I colori possiedono anche significati psicologici determinati dall’ambiente, da tradizioni locali, dalla tecnologia, da trascorsi storici, da convenzioni culturali.

Le emozioni prendono forma grazie ai colori che, in assoluta libertà, scegliamo per dare voce alle sensazioni che stiamo provando. Riscopriamo la gioia di fare come i bambini………………

Ogni colore possiede una determinata capacità, diversa da quella degli altri colori, di influenzare i sentimenti.
I colori quindi stimolano associazioni, producono effetti psichici, evocano esperienze primordiali, esprimono situazioni e stati d’animo attraverso una dimensione simbolica, parlano dell’inconscio, esplicitano le caratteristiche di una cultura e rimandano all’universo archetipo.

CROMOTERAPIA
Colori primari
Rosso - Giallo - Azzurro : istinti primari, istinti fondamentali
Rosso : libido, forza vitale, base dell’esistenza dell’organismo
Giallo : potenzialità della coscienza
Azzurro : capacità di stringere legami, capacità di dare nutrimento.
Colori secondari
Arancione - VerdeViola
Hanno una doppia simbologia: la propria e quella legata ai color primari da cui derivano
Colori motivazionali
Verde : flessibilità della volontà, della perseveranza, nonostante le difficoltà di poter raggiungere l’obiettivo che ci si è prefissati e per aumentare l’autostima
Rosso : indice della forza di volontà; desiderio di azione ed efficienza; fondamentale è la sfida
Giallo : indice di gioia spontanea, della capacità di rivolgersi a nuovi valori

I disturbi che alleviano

BLU : disturbi psicosomatici come mal di testa, ansia, colite, insonnia, disturbi cardiaci
VERDE/BLU : acidità di stomaco, problemi di digestione, allergie alla pelle
VERDE : depressione, astenia, disturbi sessuali
GIALLO : disturbi di fegato e stomaco (gastriti, ulcere), reazioni allergiche, ipocondria, disturbi endocrini
ARANCIONE : disturbi tiroidei

LA TECNICA DEL MANDALA

La collocazione

Il colore centrale : esprime ciò che ha maggior importanza per la persona in quel momento
Il colore predominante : se è presente, rivela ciò su cui è rivolta la maggiore attenzione
Colori diversi : rivela che l’energia è distribuita in modo omogeneo nelle diverse aree di attenzione
Il colore usato per il cerchio esterno : indica l’immagine di sé che viene presentata al mondo esterno e , generalmente, rappresenta i confini dell’Io
I colori che occupano la metà superiore : fanno riferimento ai processi consci
I colori che occupano la metà inferiore : rivelano i processi inconsci

Per i Mandala quadrati

Il colore delle ore dodici : rappresenta un contenuto presente ala consapevolezza conscia
Il colore delle ore sei : rappresenta il contenuto più lontano dalla coscienza
Il colore delle ore tre e delle ore nove : rappresenta le idee sulla soglia tra conscio e inconscio
Il colore marcato : rivela forti emozioni
Il colore tenui:rivelano esitazioni ed incertezze, provocate da stanchezza, sfiducia in sé stessi o da tristezza

 

 

ORO  Illuminazione
Rappresenta il “Centro Aureo”. E’ il simbolo di luce manifestata. Non è un colore, ma un effetto luce, un’emozione luminosa paragonabile solo a sé stessa o a giochi di luce prodotti dal sole. L’oro è collegato alla luce del sole e, quindi, dell’illuminazione, ma anche al calore materno della vita. Rappresenta il metallo più prezioso ed è in connessione con le forze e i valori più potenti e più alti.  Nel simbolo della Bibbia, l’oro è il valore più elevato, collegato ai valori umani della saggezza e dell’amore: Il lato negativo dell’oro si manifesta quando viene considerato solo come un valore materiale. Sottolinea la sovranità degli dèi e molti luoghi sacri, di tutti i tempi e le culture, sono caratterizzati dalla sua presenza, diventando colore di nobiltà, supremazia ed eccellenza. L’oro come simbolo di perfezione. E’ un metallo  che possiede alcune caratteristiche (inossidabile, anallergico, inattaccabile) che lo rendono l’oggetto ideale per rappresentare l’incorruttibilità, l’immortalità e la perfezione. I temi legati all’oro sono il raggiungimento della perfezione divina, l’acquisizione della sapienza e l’accesso alla verità. Nella simbologia alchemica, il percorso dell’Opera consiste nella trasformazione del piombo in oro, dove il piombo rappresenta gli aspetti oscuri e ombrosi della personalità e l’oro invece, gli aspetti illuminati e superiori della personalità

ARGENTO  La purezza

E’ lo splendore del bianco che diventa luce, ma, contemporaneamente, è la lucentezza del nero. Questo colore è legato alla luna e al principio femminile, in contrapposizione all’oro, considerato maschile e collegato al sole. Il suo significato simbolico di purezza lo mette in relazione anche a Maria. L’argento è collegato alla mutazione e all’affinamento.. Il fuoco scioglie l’argento e lo purifica. Questo processo, nella Bibbia, viene paragonato al percorso di purificazione interiore dell’uomo. Solo alla sua conclusione è possibile la separazione tra essenziale e non essenziale. Nella simbologia alchemica, l’”albero d’argento” rappresenta la totalità delle dodici operazioni alchemiche, tra le quali la soluzione, la separazione, il ricongiungimento, l’affinazione e la sublimazione che servono per la chiarificazione dei metalli impuri. Proprio come l’argento, un individuo passa attraversa il forno di fusione della vita, delusioni e momenti felici, per lasciarsi alle spalle tutto ciò che non è autentico………per diventare sé stesso

STAGIONI

Primavera  è caratterizzata da colori chiari, pastello, come il rosa, il violetto, il giallino, ma soprattutto il verde chiaro. Nei mandala indicano novità nella propria vita, qualcosa che ancora non si è manifestato ma che possiede una grande potenzialità.
Estate è associata al giallo oro, all’arancione, al rosso, al verde, al pesca, all’azzurro cielo, ai colori caldi e vibranti: Nei mandala possono essere indice di completamento, maturazione o abbondanza.
Autunno sono l’arancione, il giallo e il marrone hanno a che fare con il raccolto stesso, ma anche con la tristezza per la fine della stagione. Nei Mandala indicano che si stanno per raccogliendo i frutti della propria stagione di crescita, il portare l’attenzione sul dolore naturale dell’abbandono di vecchie modalità, oppure segnalano la realizzazione di un progetto o la fine di un obbligo.
Inverno è caratterizzato dai colori bianco, nero e grigio che evocano le giornate fredde. Nei mandala possono suggerire un periodo di riposo nel ciclo di crescita interiore. Questi mandala ricordano che sotto il grigiore invernale c’è già la primavera. Dalle scale cromatiche generalmente vengono esclusi il bianco e il nero che, da sempre, simboleggiano gli opposti della luce e del buio e se compaiono insieme possono indicare un vissuto di tensione tra due opposti

 

 
ASSOCIAZIONE CULTURALE APS
SENZA SCOPO DI LUCRO
VIA CASAMORATA, 2 - 47100 FORLI' (FC)
P.I. 03666350404
Tel.347-2723283 - email: info@ilcerchiodellavita.com