LA PSICOLOGIA DEI COLORI

qualità mentali ed emozionali: effetti  fisici
Prove scientifiche hanno stabilito che, la luce di diversi colori, entrando nel nostro occhio, può influenzare indirettamente il centro delle emozioni, attraverso l’ipotalamo e la ghiandola pituitaria. Nonostante la mancanza di riscontri scientifici precisi sull’influenza che il colore ha sulla mente, oltre che sul copro, non possiamo negare il fatto che ognuno di noi reagisce al colore secondo modalità del tutto personali.. Per esempio, il BLU che riesce a calmare una certa persona, può essere considerato repressivo da un’altra; il ROSSO può essere vissuto come sessualmente stimolante o estremamente irritante. Secondo l’esperienza, le persone tendono a essere attirate da certi colori in base ad alcuni fattori principali; la scelta può essere basata sulla loro personalità, sulle circostanze della loro esistenza o su processi mentali e desideri profondi,magari inconsci. Alcuni individui sanno esattamente di quali colori hanno bisogno, altri non lo immaginano minimamente. Una persona non sceglie necessariamente un colore perché sa di poterne beneficiare : lo fa soprattutto perché gli piace, anche se magari la scelta effettuata di rivela a lui inadatta . Perché ogni individuo ama determinati colori?
Tali reazioni possono essere fatte risalire ad associazioni infantili, a semplici preferenze o ad emozioni rivolte contro il significato simbolico o tradizionale che è stato attribuito ai colori stessi. Può trattarsi di un’influenza anche nella moda o di un semplice effetto estetico. Numerosi test psicologici sono stati elaborati per aiutarci a scoprire qualcosa di più su noi stessi facendo ricorso al potere dei colori. Goethe credeva che il colore avesse un effetto immediato sulle emozioni. Jung, che chiamava Animus il principio Yang e Anima il principio Yin, credeva nel potere simbolico del colore : egli incoraggiava infatti i suoi pazienti a usarli spontaneamente dipingendo, in modo da manifestare la parte più nascosta della loro psiche e integrarla con quella conscia, raggiungendo così la completezza. Max Lusher, l’ideatore del “Lusher Colour Test” analizzando gli effetti del colore sulla mente si era convinto che i colori avessero un valore emozionale, e che le preferenze di una persona rivelassero aspetti basilari della personalità. Il forte attaccamento di un individuo per il colore ROSSO indica una personalità di tipo assertivo, estroversa e dotata di grande volontà, mentre una forma di antipatia nei confronti di questo colore evidenzia una persona timida e probabilmente isolata nell’ambito della società. In linea di principio il lavoro di consulenza con la lettura riflessa dei colori aiuta a capire gli aspetti fisici, emozionali e mentali dell’individuo: Le informazioni rivelate e poi discusse in profondità  spesso permettono al paziente di integrare tutti gli aspetti della sua personalità. Su tratta di una tecnica molto potente grazie alla quale le persone possono vedersi in modo obiettivo migliorare in modo completo la loro esistenza.

 
ASSOCIAZIONE CULTURALE APS
SENZA SCOPO DI LUCRO
VIA CASAMORATA, 2 - 47100 FORLI' (FC)
P.I. 03666350404
Tel.347-2723283 - email: info@ilcerchiodellavita.com