LA SWEET LODGE

Capanna Sudatoria

        Detta anche Cerimonia Inipi, la sacra capanna del sudore rappresenta un grande strumento di autoscoperta, di apprendistato, di guarigione e di sviluppo traspersonale. Esistono diversi tipi di cerimonie della capanna essudatoria, ognuna con un rituale speciale, ma la più conosciuta è la cerimonia di purificazione, dove appunto si suda al vapore prodotto dall’acqua versata sulle pietre roventi, all’interno di una piccola capanna, si butta fuori la nostra immagine umana e i nostri attributi fisici, in modo da scoprire la nostra anima e l’aspetto spirituale di noi stessi, uscendone il più delle volte rinati e ricreati.

        Il sudore sacro ci difende dalle malattie fisiche e purifica il nostro spirito, creando un nuovo spazio in noi, che possiamo riempire con nuovo potere, nuove realizzazioni e nuova conoscenza. Spesso l’accettazione della nostra fragilità ci rende in realtà invincibili; chi conta sulle proprie forze fisiche, considerandole sufficienti, deve passare attraverso prove difficili.

        Il rito di purificazione nella capanna del sudore, richiama tutti i poteri dell’universo: Fuoco, Terra, Aria, respiro e Spirito, si svolge all’interno di una “tenda” costituita di rami flessibili come quelli del salice o della betulla, edificata sul centro di quello che sarà il cerchio sacro perimetrale, sul quale saranno piantati i pali della struttura. Ogni palo rappresenta un potere o uno spirito. Al centro si scava un buco nella terra, che diventerà la buca del fuoco dove verranno arroventate le pietre (accuratamente scelte, chiedendo il permesso alla natura). Pelli, coperte e teli verranno posti sulla capanna che dovrà essere  bassa, per essere attraversata a carponi in segno di umiltà, e non penetrata da un filo di luce.

        Immergersi in questa oscurità, dove si vedono le sole pietre incandescenti ed infuocate, dove si sente il sudore scorrere a rivoli dai pori della nostra pelle, e si crede di respirare aria liquida, aiuta a provare una comunione con i quattro elementi (fuoco, aria, terra, aria) in una totalità assoluta. Una volta usciti fuori dalla capanna ci si lava il sudore in una pozza d’acqua fresca, completando così il rito purificatorio.

        Le sensazioni che si provano sono svariate: dalla sicurezza di essere nel grembo umido e buio di Madre Terra, al ritorno all’origine del grembo materno, ad una rinascita nel più profondo potenziale della nostra anima, allo sperimentare e riconoscere il proprio limite di resistenza, superarlo ed andare oltre, allo sperimentare la propria inadeguatezza, scoprirne la chiave, e non opporre più resistenza, liberandosene.

        Gli spiriti della natura aiutano ed assistono lungo tutto il percorso; le quattro Direzioni sacre, offrono i loro poteri. Il digiuno e la purificazione, da parte dei partecipanti, rendono più forti il potere e la cerimonia. Il canto viene innalzato (vecchi inni e formule antiche di preghiera) e dopo i partecipanti sono esortati a dichiarare il loro problema o malattia, e a richiedere la guarigione. Questo serve anche a liberare la psiche da profondi sensi di colpa o di vergogna. A termine della cerimonia, qualsiasi energia negativa, tossina o altro, viene drenato attraverso il suolo e distrutto dagli spiriti in modo da non poter più ritornare; il cerchio sacro assorbe e disperde.

        La Capanna essudatoria è quindi una medicina antica, ma può funzionare con efficacia i una larga gamma di malattie moderne.

Preghiera della capanna sudatoria :

  • grande Creatore, veniamo a te umilmente, chiedendoti aiuto.
  • Offriamo queste erbe e preghiamo.
  • Ai quattro poteri e direzioni sacri dell’Universo preghiamo:
  • agli spiriti dell’aria a Nord
  • agli spiriti del fuoco a Est
  • agli spiriti dell’acqua a Ovest
  • agli spirito della terra a Sud.
  • Preghiamo e rendiamo grazie a te, Grande Spirito.
  • Preghiamo e rendiamo grazie a Nonno Sole e a Nonna Luna
  • a Madre terra e a tutti i nostri parenti della natura
  • ..............................................
  • chiediamo pace, armonia e guarigione in tutto il mondo.

 CLAUDIA DE MATTEIS
Kanka Nagi

 

 
ASSOCIAZIONE CULTURALE APS
SENZA SCOPO DI LUCRO
VIA CASAMORATA, 2 - 47100 FORLI' (FC)

P.I. 03666350404
Tel 347-2723283 - email: info@ilcerchiodellavita.com