LA VIA SCIAMANICA

LA SPIRITUALITA’ DEGLI INDIANI D’AMERICA

“La via Sciamanica”
a cura di Claudia De Matteis

 

        Amo molto parlare della spiritualità degli Indiani d’America e la mia visione della “Strada Rossa” rispecchia un’immaginazione romantica di tramonti colorati, sconfinate praterie, profumi di erbe e boschi e uomini dalla pelle rossa con uno spiccato amore per la natura, una elevata coscienza spirituale della natura dell’uomo e un inequivocabile desiderio di unità, dove l’Uno nasce da una fonte suprema, Sacra, ben lontana dall’eufemismo astratto in voga nella Nuova Era, abusato nella nostra moderna società occidentale.
Per noi occidentali parlare di “Cerchio sacro” o di “Grande Spirito” (Wanka Tanka) evoca, nella maggior parte dei casi, brandelli di realtà lontane, sorpassate, per lo più favoleggianti, dove la parola sacro ha perso colore e consistenza, in una visione della vita di tipo consumistico e meccanico. “Onorare” ci suona sinistro e accondiscendente, quasi una forma di fanatismo contemporaneo; “Potere” poi, è inteso esclusivamente nell’orizzontalità della materia (possesso) e non nella verticalità dello spirito (potere personale); l”Uno” ci suona indefinibile, inafferrabile e non necessariamente connesso alla natura umana.
In un mondo dove la dualità regna sovrana, saper fare a differenza diventa importante: scegliere la Via Sciamanica ci aiuta a comprendere che la vita è un’arte sacra, che facciamo tutti parte di un disegno più ampio e che la nostra anima è l’unica inscindibile fonte sacra, dalla quale attingere unità, conoscenza e guarigione.
Lo Sciamanesimo affonda le sue radici antiche tra i popoli non solo amerindiani, ma aborigeni, australiani, siberiani e africani. La figura dello Sciamano, o “Uomo Medicina” è sempre esistita nelle varie culture, dal Nepal agli Indios dell’Amazzonia, dall’Africa al Perù. Lo Sciamano è colui che fa da ponte tra la Terra e il Cielo, che usa le sue energie per viaggiare nei mondi paralleli e che assume un carattere di sacralità nella sua consapevolezza che ogni persona, ogni albero, ogni filo d’erba o insetto, quando vive nell’universo, è una cosa sola con il suo Creatore, quindi ama e rispetta tutto e tutti allo stesso modo.
“Tutto è Uno” significa che ogni regno della natura, minerale, animale, vegetale e umano, coesiste, in livelli di interconessione invisibili tra i piani della realtà vivente. Unire il nostro centro al Centro dell’Uno è il compito dell’uomo su questa terra, che comporta spogliarsi del superfluo, dell’effimero, del mondo delle apparenze, per sposare, al contrario, l’essenzialità, l’autenticità e ancor più la naturalità, bene supremo della nostra specie.
Lo Sciamanesimo, lontano dalla tecnologia odierna, sviluppa capacità non tecnologiche della mente umana per ottenere salute e guarigione. Si tratta di un’avventura emotiva e mentale che trascende la realtà “ordinaria” delle cose, svelandoci una realtà “non ordinaria” che ci fa recuperare la capacità perduta di comunicare con tutti i regni della natura, dalle profondità della nostra conoscenza originaria, facendoci “riconoscere” il potere degli animali, delle piante, del sole e di tutte le energie fondamentali dell’Universo.
Lo Sciamanesimo intraprende questo lavoro di pulizia, accompagnandoci in un viaggio di abbandono dei nostri ruoli abituali, dei nostri copioni tradizionali, conducendoci verso l’integrità dell’essere, insegnandoci il potere dell’amore, il potere della conoscenza, il potere della visione e il potere della guarigione. Nell’abbandono di tanti “io” assenti e inamidati, si lascia spazio a qualcosa di reale, che ci fa acquisire un nuovo senso di identità, e ci fa ritrovare la scintilla vitale, nel viaggio sacro della vita.
Guarire è un’arte. Superare le maschere dell’ego ci riconduce alla nostra anima: “La nostra anima, il nostro vero io è la dimensione più misteriosa, fondamentale e magica del nostro essere.................ogni anima è unica e noi siamo chiamati ad evadere dalla prigione di minima sicurezza del conformismo e della mediocrità per poter sperimentare la vera magia e il vero potere della nostra anima. La nostra anima è sciamanica per natura, la fonte di tutta la nostra energia guaritrice” (Gabrielle Roth)

La vita è sacra. La vita è un’arte. La vita è un’arte sacra.

 

Per chi vuole saperne di più:

“Le Mappe dell’Estasi”
Un viaggio sciamanico alla scoperta di sé stessi e dell’Estasi.
di Gabrielle Roth e John Loudon - Gruppo Futura

 “La Via dello Sciamano”
di Michael Harner - Edizioni Mediterranee

 

MASSIMA:

“Colui che osserva i Sogni dichiarò: Dal Sogno deriva la Creazione e dalla Creazione sorge la manifestazione del Sogno Creativo”

La tua vita è una nascita di sogno creativo.

 

Nel prossimo numero:
“ Il potere dei Sogni e l’ ”Essere” nel Sogno”

 

RUBBRICA:
I segni dello Zodiaco Lunare
La Ruota della Terra e dell’Uomo

Nell’Astrologia Terrestre dei Pellirossa, ciascun uomo nel momento in cui viene alla luce, entra nel Cerchio, nel punto deciso dalla Luna, che ne determina sia la data di nascita che il segno zodiacale (rappresentato in ogni luna da un animale). Nascendo dal Solstizio d’Inverno ( e non dall’Equinozio di Primavera), si alternano 12 lune (a partire dal 22 dicembre) e 12 Animali-Totem, i cui clan di appartenenza e gli spiriti protettori degli stessi, vigilano su di noi e ci indicano il compito da svolgere nella nostra esistenza terrena.

 

Animale: PUMA
Terza Luna:
Grandi venti
Clan del Rospo
Colore: Blu e verde

Totem Animale: Animale che ama vivere solitario e appartato, rifugge la compagnia di altri animali ed è abilissimo a scalare le vette. I nati sotto questa Luna hanno bisogno di isolarsi, sono soggetti introversi, emotivi, ricettivi, con grandi doti psichiche. Potrebbero essere ottimi sciamani. Necessitano di un proprio territorio per mantenere equilibrio e benessere. Corrono sempre in aiuto del loro prossimo: sono ottimi infermieri e sano prendersi cura degli altri.
Totem Minerale: Turchese
La pietra più amata dagli Indiani, ricorda il colore del mare e del cielo: simboleggia la capacità di spaziare negli orizzonti infiniti, decifrandone i segreti. Devono però modulare bene la loro capacità vibratoria attraverso la volontà, nel corso degli anni.
Totem Vegetale: La piantaggine
Sempre utilizzata come alimento e come medicina, cresce nei bordi dei sentieri e delle praterie. Ancorati al suolo come le sue radici, questi nativi non correranno il rischio di “volare”, ma saranno perfette antenne sintonizzate con la Madre Terra
.

 

A richiesta: Zodiaci Totem - Carte sciamaniche -  Carte Indian

 

 
ASSOCIAZIONE CULTURALE APS
SENZA SCOPO DI LUCRO
VIA CASAMORATA, 2 - 47100 FORLI' (FC)
P.I. 03666350404
Tel.347-2723283 - email: info@ilcerchiodellavita.com